I GERMOGLI E LE LORO QUALITÀ

 germogli di fagiolo mung

Abbiamo già parlato nelle scorse settimane di come coltivare in casa vostra a costo bassissimo i #germogli.

Perché fare i germogli?
Far germogliare un cereale o un legume significa renderlo commestibile senza cottura. Inoltre permette di sfruttarne tutte le proprietà mantenendo il prodotto vivo evitando appunto il surriscaldamento della cottura e preservando i composti termolabili (ovvero che si danneggiano con l’aumentare della temperatura).

Ma quali sono questi elementi cosi importanti?
Durante la germinazione entrano in gioco diversi #enzimi che permettono al seme di risvegliarsi e quindi lo rendono un cibo particolarmente attivo che può coadiuvare una maggiore assimilazione di nutrienti anche da altri cibi grazie appunto alla presenza di questi enzimi.

Inoltre durante la fase di germinazione alcune sostanze come proteine, fibre e acidi grassi essenziali sono presenti in una concentrazione molto più elevata che nella pianta adulta.

Riguardo i sali minerali, questi tendono a legarsi alle proteine diventando così più biodisponibili.
La germinazione rende questi alimenti più digeribili ed inoltre l’averli prodotti noi stessi a casa ci da la sicurezza di massima freschezza e di non aver utilizzato pesticidi o sostanze tossiche.

Come sapere cosa stai davvero mangiando. Autoproducilo.

I germogli, come tutti i vegetali, sono fortemente alcalinizzanti e prevengono quindi un eccessiva acidità nell'organismo, fatto che è correlato ad una maggiore probabilità di insorgenza di malattie degenerative